17 Luglio 2024

Il ministro Speranza ringrazia ACC per il contributo ai «livelli di assistenza, cura e riabilitazione dei pazienti oncologici»

Bari, 23 settembre 2021 – Intervenendo all’apertura dei lavori del VI Annual Meeting della Rete Oncologica Nazionale – Alleanza Contro il Cancro, in corso a Bari, il Ministro della Salute, Roberto Speranza, ha spiegato che «l’epidemia da SARS-COV-2 ha causato un rallentamento nell’attuazione dei programmi di screening e ciò ha influito sulle diagnosi precoci di molte patologie, tra cui quelle tumorali. Per favorire il recupero delle prestazioni diagnostiche e terapeutiche – ha detto ancora – il Ministero della Salute ha promosso un primo finanziamento straordinario di circa mezzo miliardo, mettendolo a disposizione delle Regioni, poi esteso per tutto il 2021. Dovremo insistere su questo terreno».

Speranza ha ringraziato Alleanza Contro il Cancro «che attraverso i suoi centri di eccellenza ed avanzati programmi di ricerca clinica e traslazionale contribuisce ad elevare i livelli di assistenza, cura e riabilitazione dei pazienti oncologici su tutto il territorio nazionale. Guardiamo al domani – ha concluso il Ministro – facendo tesoro delle conoscenze acquisite e avendo piena fiducia nella scienza».

Ad ACC, la Rete oncologica nazionale fondata nel 2002 dal Ministero della Salute, aderiscono 28 Istituti di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico (IRCCS), AIMaC, Italian Sarcoma Group, Fondazione CNAO e Istituto Superiore di Sanità – che ne ospita gli uffici. La missione di Alleanza contro il Cancro è portare l’innovazione tecnologica e organizzativa dalla ricerca di base alla pratica clinica, elevando e uniformando il livello di assistenza, cura e riabilitazione dei Pazienti oncologici su tutto il territorio nazionale.

Condividi